Borsa dello Sport

Se vuoi avere tutto dallo Sport… devi prima dargli tutto…

Dall’analisi del contesto sociale e dall’importanza della pratica sportiva per lo sviluppo della persona come individuo e come collettività, l’Associazione Trentadue ha sviluppato il proprio progetto “Borsa dello Sport”.

Essendo l’Associazione radicata sul territorio di Roma ed essendo il Presidente Vincent Candela personaggio dall’immagine forte e stimata nella Capitale, avrà come area di interesse iniziale quella del Comune di Roma e, nello specifico, quelle zone periferiche della città che sono soggette a degrado sociale, criminalità e alto uso di stupefacenti quali, ad esempio, Prenestino, Tor Bella Monaca, Corviale, Laurentino 38, Casal Bruciato, Trullo, Tufello, etc…

La Borsa dello Sport ha come obiettivo principale quello di dare la possibilità a bambini e bambine, con età compresa tra i 5 e i 13 anni che vivono in condizioni economico-sociali di degrado, di emarginazione e in realtà periferiche, di praticare un’attività sportiva in modo completamente gratuito.

Questo al fine di supportare le famiglie che per le difficili condizioni economiche in cui versano non potrebbero sostenere i costi dell’attività sportiva extrascolastica, fondamentale invece per il processo di crescita sana dei piccoli dal punto di vista logico, motorio e relazionale.

La selezione dei candidati avviene attraverso regole stabilite assieme alle istituzioni – Municipi, Enti, Federazioni – e ai circoli stessi.

La sensibilizzazione e la comunicazione sono alla base per raggiungere il numero maggiore di persone e permettere loro di partecipare, purché rientrino nei canoni stabiliti dal regolamento.

Passo fondamentale nell’offerta della Borsa dello Sport è l’individuazione delle strutture sportive adeguate ad ospitare ed integrare i ragazzi in un contesto di squadra all’interno del proprio ambito di riferimento.

Risulta di particolare rilievo tale momento al fine di non far gravare su famiglie in difficoltà l’esigenza di lunghi spostamenti che renderebbero quasi impossibile la fruizione dell’opportunità.
Anche in questo caso, ci si avvale della collaborazione con alcune Federazioni Sportive, Enti ed Associazioni ben radicate su tutto il territorio.

Il rapporto diretto con le società sportive, con i ragazzi e con le loro famiglie, da parte dei nostri esperti, ci permette di cogliere il miglior risultato su ogni singolo nuovo praticante.

A tal punto spetta solo ai ragazzi e ai loro genitori trarre il meglio dall’attività sportiva, ovvero la cultura ed i valori sani dello Sport che sono d’aiuto nella vita quotidiana, in special modo, nei momenti difficili.

E’ in tale direzione che si spinge il monitoraggio dell’attività svolta, ovvero se il fruitore del servizio riesce a mettere in atto quello sviluppo positivo della personalità e della vita di comunità che l’Associazione pone quale vero obiettivo finale.